Qual è la differenza tra Mezcal e Tequila

Mezcal e tequila sono spesso usati in modo intercambiabile per i cocktail (avrò due margarita di mezcal affumicati, per favore), ma la verità è che sono due tipi completamente diversi di liquori messicani. Ho sentito lo stesso prima, “Tutti i quadrati sono rettangoli, ma non tutti i rettangoli sono quadrati”. Per cominciare, la tequila è un tipo di mezcal, ma lo è anche il mezcal non Una specie di tequila. “Il clou è che mentre il mezcal può essere prodotto da molti tipi di agave, la tequila può essere prodotta solo da un tipo: l’agave blu”, spiega Autumn Chiklis, co-fondatore di The Pink Pig Tequila. Prima di ciò, analizziamo le principali differenze tra questi due spiriti.

dove sono stati realizzati

Oltre ai tipi di agave usati per fare il mezcal e la tequila, i due sono prodotti in diverse parti del Messico. Secondo Chiklis, ci sono nove regioni in tutto il Messico dove si può produrre il mezcal (la regione più popolare è Oaxaca) e solo cinque dove si può produrre la tequila (la più famosa delle quali è Jalisco, dove si trova l’attuale città di Tequila).

come è stato fatto

La tequila e il mezcal sono prodotti in modi completamente diversi, il che contribuisce notevolmente ai distinti profili aromatici di questi due liquori a base di aloe vera. Ma prima, una breve lezione di botanica: sia la tequila che il mezcal sono fatti da pina, che è la parola usata per descrivere il nucleo della pianta di aloe (pina si traduce in ananas in spagnolo e il centro della pianta di aloe sembra ananas).

Ecco dove i due divergono: La tequila si ottiene cuocendo le penne nei forniQuindi tritatela e fatela fermentare prima di distillarla in pentole di rame. Il Mezcal, invece, viene preparato cuocendo la pina all’interno di una fossa sotterranea rivestita con una miscela di roccia vulcanica, legno e carbone.Chiklis dice. Invece di usare pentole di rame, il mezcal viene distillato in pentole di terracotta.

Una volta distillati, sia la tequila che il mezcal vengono tipicamente invecchiati in botti di rovere da due mesi a anni e anni e anni. “Sia la tequila che il mezcal, quando hanno due mesi e fino a dodici mesi, sono classificati come reposado. Se sono invecchiati più a lungo, di solito da uno a quattro anni, rientrano nella categoria anejo”, spiega Chiklis. Se non sono affatto vecchi, sono considerati “Blanco”. Blanco, che è più pronunciato di colore giallo o marrone chiaro, è il tipo di mezcal che è più probabile incontrare negli Stati Uniti e il tipo di tequila spesso usato nei margarita.

Che sapore hanno?

Abbiamo già parlato del fatto che l’agave si cucina in due modi diversi per fare il mezcal e la tequila. In che modo ciò influisce sul sapore finale? Il fumo che vortica nell’aria nel cratere conferisce a Mezcal la sua caratteristica profondità di fumo. James Simpson, direttore delle bevande di Espita Mezcaleria, spiega un confronto tra i due processi di cottura: “Se grigliate un petto di pollo anziché bollire un petto di pollo, il sapore varierà molto”. Lontano dal fumo, Simpson dice che il mezcal ha una qualità terrosa con sapori profondi e caramellati.

Per apprezzare davvero sia la tequila che il mezcal, Simpson consiglia di servirli a temperatura ambiente in un bicchiere ampio (come una tazza di terracotta) in modo da poterne apprezzare l’aroma e il sapore.

Ma aspetta… perché la tequila è più popolare?

Negli ultimi cinque anni circa, il mezcal è diventato più popolare come spirito, ma storicamente la tequila è stata un punto fermo nella scena dei bar americani. “La tequila ha intrapreso un percorso più industrializzato. Ha attraversato un’enorme crescita che un mezcal non ha mai avuto. Quando parliamo di tequila, stiamo davvero parlando di un tipo di mezcal che ha fatto molti soldi e ha avuto un enorme boom di negli Stati Uniti”, afferma Simspon. Marchi di tequila sostenuti da celebrità come 818 Tequila di Kendall Jenner, Casamigos di George Clooney e Villa One di Nick Jonas hanno contribuito a rafforzare lo zelo per lo spirito.Mezcal, d’altra parte, è più esotico ed è spesso realizzato in lotti molto più piccoli, il che significa che si traduce meno bene nella produzione di massa.

Mezcal Michelada

Non troverai sempre il mezcal in questo classico cocktail messicano, ma sarai molto felice quando lo farai.

Cocktail Mezcal Amaro

Questo delizioso cocktail alle erbe abbina il mezcal Sombra all’amaro Averna, un digest italiano. Per bilanciare parte dell’intensità del liquore, la elaboratrice della ricetta Samantha Weiss Hills ha aggiunto succo di pompelmo, succo di lime e ginger ale.

Margherita di fragole arrostite

La purea di fragole arrostite trasforma questo margarita a base di mezcal nella bevanda complessa, leggermente dolce e leggermente affumicata che siamo sicuri di aver sorseggiato per tutta l’estate.

Margherita

Non possiamo parlare di tequila senza condividere la nostra ricetta margarita preferita. Richiede una classica miscela di tequila, Cointreau, succo di lime fresco e sciroppo d’agave, oltre a sale e spicchi di lime per guarnire. Per quanto riguarda il tipo di tequila da utilizzare, consigliamo un reposado liscio (leggero), come il Cazadores Reposado. Non ha molta frutta e si bilancia bene con il resto dei sapori della bevanda.

Tequila Manhattan

Spostare da parte, whisky e fare spazio per la tequila. Ci siamo divertiti un po’ (va bene, molto) a cambiare la ricetta di questo cocktail senza tempo sostituendo la tequila Añejo al posto del tuo solito whisky e incorporando gli amari.

Tequila vecchio stile

Ancora una volta, abbiamo detto addio al whisky e abbiamo dato un grande benvenuto alla tequila in questa deliziosa svolta su una bevanda vecchio stile. La tequila ha ancora un sacco di sapori caldi e dolci come vaniglia e caramello, così puoi goderti tutte le sensazioni confortanti.


Sei una squadra di mezcal o tequila? Fateci sapere nei commenti qui sotto!


Questa pubblicazione contiene prodotti selezionati (e amati) indipendentemente dai nostri editori e scrittori. Food52 guadagna una commissione di affiliazione sugli acquisti idonei di prodotti a cui associamo.